Brutta piega tra strutto e mancanza di rispetto per la tradizione della napoletana verace

85 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Offline
Iscritto: 08/03/2010
Brutta piega tra strutto e mancanza di rispetto per la tradizione della napoletana verace

 Mi è capitato di leggere qualche post  ultimamente che a dir poco mi ha fatto rizzare i capelli in testa. Un tal coppi che addirittura si permette di chiamare verace una pizza con lo strutto nell'impasto.A scanso di equivoci,non esiste una verace fatta a modo proprio,la verace è tradizionalmente senza grassi e men che meno strutto e non solo perchè lo dice un disciplinare, ma perchè è risaputo e pacifico per chi da quelle zone ci abita.E' proprio quella la grandezza della pizza napoletana,il suo essere leggera,morbidissima,con un sapore molto intenso senza ricorrere a nessun trucchetto o grasso che dir si voglia.Tutte le sue meravigliose caratteristiche dipendono solo dal punto pasta e da un processo che rasenta l'ottimo.Quando leggo che qualcuno,professionista o meno che sia, usa la leggerezza di dire che la verace è come ad ognuno piace,lo condanno senza appello e senza remora.Ed è solo frutto questa leggerezza della incapacità di fare un impasto lavorabile,morbidissimo da cotto e che dia aromi e profumi intensi.Siccome non lo si sa fare,non si conosce il giusto punto pasta allora si vuole fare i furbetti e dire che la verace si può fare con tutto.Tante grazie che con 100-200 gr di strutto al litro l'impasto diviene estensibile.Ma la vostra bravura dove è?Mostrate più rispetto per la tradizione e per chi la sa onorare con sacrificio,per i clienti a cui non va affibiato un grasso nocivo per molti come lo strutto e soprattutto non chiamatela verace o napoletana.Ma perchè? chiamatela pizza,non fate i furbi e non date cattivo esempio ai pizzaioli che così invece di studiare e sperimentare rifilano ai clienti un grasso economico e insano.Non capisco perchè riempirsi la bocca di una parola come napoletana,solo perchè fa figo.Potete far fesso qualche ingenuo ma non certo me che so bene che se il punto pasta è giusto non c'è bisogno di nessun grasso.Sono pizze napoletane non piadine,non devono sapere di strutto nemmeno lontanamente.Belli i tempi in cui scrivevo e sperimentavo io: i pizzaioli e gli appassionati nemmeno se ci mettevano pochi grammi di olio la chiamavano napoletana,perchè le pizze si possono fare pure con l'uovo se piacciono,basta non chiamarle con un aggettivo che merita rispetto 'per l'arte che c'è dietro nel farla senza trucchetti.Sulla costiera la pizza non è napoletana e a mio gusto fa pure piangere,a buon intenditor poche parole..

Ritratto di 8antonello8x
Offline
Iscritto: 10/01/2011
 posso capire il tuo

capisco  il tuo sfogo.....

Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
x

bollicina ha scritto:

 Mi è capitato di leggere qualche post  ultimamente che a dir poco mi ha fatto rizzare i capelli in testa. Un tal coppi che addirittura si permette di chiamare verace una pizza con lo strutto nell'impasto.A scanso di equivoci,non esiste una verace fatta a modo proprio,la verace è tradizionalmente senza grassi e men che meno strutto e non solo perchè lo dice un disciplinare, ma perchè è risaputo e pacifico per chi da quelle zone ci abita.E' proprio quella la grandezza della pizza napoletana,il suo essere leggera,morbidissima,con un sapore molto intenso senza ricorrere a nessun trucchetto o grasso che dir si voglia.Tutte le sue meravigliose caratteristiche dipendono solo dal punto pasta e da un processo che rasenta l'ottimo.Quando leggo che qualcuno,professionista o meno che sia, usa la leggerezza di dire che la verace è come ad ognuno piace,lo condanno senza appello e senza remora.Ed è solo frutto questa leggerezza della incapacità di fare un impasto lavorabile,morbidissimo da cotto e che dia aromi e profumi intensi.Siccome non lo si sa fare,non si conosce il giusto punto pasta allora si vuole fare i furbetti e dire che la verace si può fare con tutto.Tante grazie che con 100-200 gr di strutto al litro l'impasto diviene estensibile.Ma la vostra bravura dove è?Mostrate più rispetto per la tradizione e per chi la sa onorare con sacrificio,per i clienti a cui non va affibiato un grasso nocivo per molti come lo strutto e soprattutto non chiamatela verace o napoletana.Ma perchè? chiamatela pizza,non fate i furbi e non date cattivo esempio ai pizzaioli che così invece di studiare e sperimentare rifilano ai clienti un grasso economico e insano.Non capisco perchè riempirsi la bocca di una parola come napoletana,solo perchè fa figo.Potete far fesso qualche ingenuo ma non certo me che so bene che se il punto pasta è giusto non c'è bisogno di nessun grasso.Sono pizze napoletane non piadine,non devono sapere di strutto nemmeno lontanamente.Belli i tempi in cui scrivevo e sperimentavo io: i pizzaioli e gli appassionati nemmeno se ci mettevano pochi grammi di olio la chiamavano napoletana,perchè le pizze si possono fare pure con l'uovo se piacciono,basta non chiamarle con un aggettivo che merita rispetto 'per l'arte che c'è dietro nel farla senza trucchetti.Sulla costiera la pizza non è napoletana e a mio gusto fa pure piangere,a buon intenditor poche parole..

Sono sicuramente il meno indicato a parlare di verace napoletana,quindi,posso capire lo sfogo di uno che ha fatto di ciò il suo scopo di vita,però quello che non capisco e non accetto è la mancanza di rispetto per i gusti altrui,e per l'altrui modo di pensarla in fatto di condimenti e quantaltro.Questo signore parla degli altri come se fossero dei falsari che stanno riproducendo un'opera d'arte o  qualcosa di simile,ora con tutto il rispetto per la pizza,che anche in tuttaltra forma e fattura,tanto mi ha dato nella vita,non sono disposto ad accettare queste forme di feticismo verso di lei ,la pizza,che spesso appaiono  nei discorsi livorosi,(pieni di livore),che certi soggetti,mostrano di avere,verso altri colleghi,che non la pensano come loro,(il riferimento all'uovo non è ne casuale ne capitato lì per caso,ma riferito ad,Antonino Esposito),che evidentemente scatena in tal soggetto,tanto livore,si capisce anche quando fà riferimento,alla costiera,dove la pizza sempre secondo lui fà piangere.Piangere fà lui,quando asserisce,che alcune persone sono dei fessi,soltanto perchè apprezzano un prodotto diverso da ciò che produce lui,non oso pensare,come appellerà quei poveri fessi che osano apprezzare anche una pizza tonda fine e stesa col mattarello,come si fà a Roma.Allora caro bollicina,datte na carmata,sfuma un pò ste bollicine,rimetti i piedi per tera,e soprattutto rispetta di più gli altri anche se non la pensano come tè.Salutoni Osvy.

Ritratto di il rusticone
Offline
Iscritto: 11/04/2011
NAPOLETANA VERACE

CIAO BOLLICINA

SONO GIANNI PIZZAIOLO DA TARANTO NON FACCIO LA NAPOLETANA E NON LO MAI MANGIATA ,CREDO CHE SIA IMPORTANTE CHE I PRODOTTI TIPICI DI ALCUNE ZONE ,IN QUESTO CASO LA PIZZA NAPOLETANA  VEGONO PREPARATI  SEGUENDO LESATTA PROCEDURA E INGREDIENTE CHE PREVEDE LA RICETTA ORIGINALE,

MA POSSO DIRTI CHE SE QUALCHE AMICO (CASALINGO) DEL FORUM HA FATTO LA NAPOLETANA CON DELLE VARIAZIONE E SOLO XCHE A LORO è PIACIUTA COSI TUTTO QUA E NON CERTAMENTE X VOLER MODIFICARE LA RICETTA ORIGINALE O ARRECARE DANNO ALLIMMAGINE DEL PRODOTTO STESSO.

QUINDI NON TI ARRABBIARE X COSI POCO..

UN SALUTO GIANNI

 

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
X bollicina, è tutto vero ciò

X bollicina, è tutto vero ciò che dici (unicamente riferito alla verace, perchè se si parla di pizza in generale si apre un mondo con infinite variabili), però come tu ben sai alcune zone hanno le loro tradizioni o varianti, basti pensare all'università della pizza di Vico Equense dove è stato proprio l'utilizzo dello strutto a fare la differenza, oppure a Gragnano dove è prassi l'utilizzo di una farina meno raffinata della 00, ecc....

Infine se vai a vedere il mio post "un pò di storia non fà mai male", vedrai che anche anticamente a NAPOLI CITTA', nelle più antiche pizzerie, usare lo strutto era un'usanza abbastanza diffusa, addirittura come condimento.

Offline
Iscritto: 09/07/2012
 Bravo hai ragione.... quale

 Bravo hai ragione.... quale strutto e strutto.

Ritratto di Osvy
Offline
Iscritto: 26/01/2012
x

ninodesalvo ha scritto:

 Bravo hai ragione.... quale strutto e strutto.

ma che stai adì, a chi stai a risponde?fatte capì,ma che dici,ma te capisci da solo? booooooooooo.

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
cazzo non parliamo di rispetto.......

 ma porca miseria chi sei tu per dire questo ?????

come osi tirare fuori la parola " rispetto" ???????

il rispetto prima di esigerlo bisogna darlo...... tè capìt ????

perchè forse hanno rispetto i "napoletani veraci" nelle loro gare di verace ??????

manco sanno come è stilato un disciplinare di verace......

ma per piacere.......

'abollicina.... ma vattì......

 

 

Paolo

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
Hai tutta la mia comprensione Paolo!!!

paolour ha scritto:

 ma porca miseria chi sei tu per dire questo ?????

come osi tirare fuori la parola " rispetto" ???????

il rispetto prima di esigerlo bisogna darlo...... tè capìt ????

perchè forse hanno rispetto i "napoletani veraci" nelle loro gare di verace ??????

manco sanno come è stilato un disciplinare di verace......

ma per piacere.......

'abollicina.... ma vattì......

 

 

Paolo

Paolo hai ragione a stare incazzato e hai tutta la mia comprensione

Offline
Iscritto: 19/12/2011
il rispetto

paolour ha scritto:

 ma porca miseria chi sei tu per dire questo ?????

come osi tirare fuori la parola " rispetto" ???????

il rispetto prima di esigerlo bisogna darlo...... tè capìt ????

perchè forse hanno rispetto i "napoletani veraci" nelle loro gare di verace ??????

manco sanno come è stilato un disciplinare di verace......

ma per piacere.......

'abollicina.... ma vattì......

 

 

Paolo

Quoto  Paolo , ti capiamo!!!!!!

Ritratto di confusion@sam
Offline
Iscritto: 09/03/2010
x bollicina

Ciao bollicina secondo il  mio parere dovresti informarti di piu quelli che dicono che non usano lo strutto lo usano e come e i primi sono i napoletani se vuoi ti do le prove dei grandi nomi e non solo. Il segreto tu sai quale e di dire sempre al incontrario  con stima Samuele e un saluto a tutti pizzaioli e non del forum pizza.it 

Ritratto di il rusticone
Offline
Iscritto: 11/04/2011
ciao sam

confusion@sam ha scritto:

Ciao bollicina secondo il  mio parere dovresti informarti di piu quelli che dicono che non usano lo strutto lo usano e come e i primi sono i napoletani se vuoi ti do le prove dei grandi nomi e non solo. Il segreto tu sai quale e di dire sempre al incontrario  con stima Samuele e un saluto a tutti pizzaioli e non del forum pizza.it 

ciao Sam

come va?tutto bene?

un saluto gianni

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
samu?????!!!!!!!

 ciao Samu come và ? è tanto che non scrivi......

 

 

Paolo

Ritratto di confusion@sam
Offline
Iscritto: 09/03/2010
x paolo e gianni

 ciao a belli ame cosi cosi nella vita privata ho un po di problemi, nel campo lavorativo sto lavorando abastanza, del resto basta che ce la salute un abraccio 

Ritratto di coppi
Offline
Iscritto: 07/12/2010
bollicina Eccomi qui, era un

bollicina Eccomi qui, era un po che non bazzicavo da queste parti, da circa un anno direi... Saluto quindi tutti, prima di tutto... Bollicina, la pizza, non la abbiamo inventata ne io ne te.. Tu porti le tue esperienze, io le mie... Le mie vengono da un Pizzaiolo, di tramonti, oramai sessantenne, che x vent'anni ha lavorato a napoli, e lo strutto lo ha sempre messo ( con imposizione dei capi di non dirlo!!!!!! ) E.... Niente popo' di meno che da antonino esposito (che la pizza, insegna a farla sia a me che a te).... Ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente in una convention fatta con lui. Abbiamo impastato, cotto ed imparato tanto da lui.... Quindi, io mi fido di te, ho rispetto di quello che dici e pensi, pero' scusami, ma x la pizza preferisco imparare da antonino... Tutto qui... P.s. I miei Post qui sono molto vecchi, e nel frattempo ho modificato , credo in meglio, quindi e' probabile che qui, ci siano scritte cose diverse da quanto faccio ora...comunque, lo strutto, continuo a metterlo. Detto questo, tu sei campana e dovresti saperlo, la disciplinare della verace e' in fase di modifica... Chissa' cosa cambieranno... Smile Altra cosa... Se stiamo alla teoria , neppure michele fa la verace (in quanto fa 24h a TA con puntata lunga... Detto e mostrato da lui)... Salvo ora i n estate taglia con manitoba... E non e' ammesso... Salvo inoltre ha fatto veraci con la caputo supergialla, che ha un w non ammesso x la verace... E tutte le pizzerie e i pizzaioli menzionati secondo te fanno la verace o no???? Secondo me si, alla grande, anche se non rispettano il disciplinare Tutto qui, detto questo, cari amici, ora uso la dario del molino marino... Farina specifica x la verace... Ed ora che siamo in estate, faccio: 1700 farina 1000 acqua fresca 55-60 sale (in base alla TA della mia freschissima cantina) 1 lb 90 strutto 16-20h puntata (in base al tempo che ho) a TA Rigenero delicato della massa 4-5h appretto Sono dal cell, e non riesco a postare foto, tanto, sapete dove trovarle... Se vi va provate, secondo me questa verace (x alcuni non verace) e' ottima... Provate provate, che impastare toglie tanti pensieri... Smile Un caloroso saluto alla redazione e a tutti voi Peace and love

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
Ce ne hai messo di tempo, ma alla fine hai riPOSTato!!!!

coppi ha scritto:

bollicina Eccomi qui, era un po che non bazzicavo da queste parti, da circa un anno direi... Saluto quindi tutti, prima di tutto... Bollicina, la pizza, non la abbiamo inventata ne io ne te.. Tu porti le tue esperienze, io le mie... Le mie vengono da un Pizzaiolo, di tramonti, oramai sessantenne, che x vent'anni ha lavorato a napoli, e lo strutto lo ha sempre messo ( con imposizione dei capi di non dirlo!!!!!! ) E.... Niente popo' di meno che da antonino esposito (che la pizza, insegna a farla sia a me che a te).... Ho avuto la fortuna di conoscerlo personalmente in una convention fatta con lui. Abbiamo impastato, cotto ed imparato tanto da lui.... Quindi, io mi fido di te, ho rispetto di quello che dici e pensi, pero' scusami, ma x la pizza preferisco imparare da antonino... Tutto qui... P.s. I miei Post qui sono molto vecchi, e nel frattempo ho modificato , credo in meglio, quindi e' probabile che qui, ci siano scritte cose diverse da quanto faccio ora...comunque, lo strutto, continuo a metterlo. Detto questo, tu sei campana e dovresti saperlo, la disciplinare della verace e' in fase di modifica... Chissa' cosa cambieranno... Smile Altra cosa... Se stiamo alla teoria , neppure michele fa la verace (in quanto fa 24h a TA con puntata lunga... Detto e mostrato da lui)... Salvo ora i n estate taglia con manitoba... E non e' ammesso... Salvo inoltre ha fatto veraci con la caputo supergialla, che ha un w non ammesso x la verace... E tutte le pizzerie e i pizzaioli menzionati secondo te fanno la verace o no???? Secondo me si, alla grande, anche se non rispettano il disciplinare Tutto qui, detto questo, cari amici, ora uso la dario del molino marino... Farina specifica x la verace... Ed ora che siamo in estate, faccio: 1700 farina 1000 acqua fresca 55-60 sale (in base alla TA della mia freschissima cantina) 1 lb 90 strutto 16-20h puntata (in base al tempo che ho) a TA Rigenero delicato della massa 4-5h appretto Sono dal cell, e non riesco a postare foto, tanto, sapete dove trovarle... Se vi va provate, secondo me questa verace (x alcuni non verace) e' ottima... Provate provate, che impastare toglie tanti pensieri... Smile Un caloroso saluto alla redazione e a tutti voi Peace and love

Bentornato, COPPONE

Ritratto di confusion@sam
Offline
Iscritto: 09/03/2010
x bollicina

Dai forse ti hanno detto che non metono lo strutto!! Pero la sugna si? 

Offline
Iscritto: 19/12/2011
Credo che lo sfogo di

Credo che lo sfogo di bollicina sia fuori luogo xchè ha ragione coppi : da sempre  a Napoli strutto ne hanno usato di sicuro. Che senso ha poi tirare in ballo il disciplinare ? per chiamarla la vera "verace"?? Ci sono napoletani che aggiungono il parmiggiano reggiano ,facendo tra l'altro ottime pizze  , se è questo il problema invece di verace la chiameremo semplicemente "napoletana"!!!

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
Infatti

Ramirez ha scritto:

Credo che lo sfogo di bollicina sia fuori luogo xchè ha ragione coppi : da sempre  a Napoli strutto ne hanno usato di sicuro. Che senso ha poi tirare in ballo il disciplinare ? per chiamarla la vera "verace"?? Ci sono napoletani che aggiungono il parmiggiano reggiano ,facendo tra l'altro ottime pizze  , se è questo il problema invece di verace la chiameremo semplicemente "napoletana"!!!

Infatti, e ripeto se vedete i video che ho postato nella discussione un pò di storia non fà mai male, si usava strutto a go-go e pure come condimento figurate!!!!

Ritratto di Notturno_Italiano
Offline
Iscritto: 18/12/2010
Se lo dice Bollicina......

Ehhhh si..... se lo dice Bollicina, allora bisogna crederci.

Perchè?

Non c'è un perchè.... lo dice lei.

E tanto basta, no?

Una spiegazione? E come vi permettete di chiederla? C'è la parola di Bollicina!!! Non vi basta?

La "pizza verace" è solo quella che piace a lei.

Ipse dixit et de hoc satis.

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
che rimpatriata.....

Samu.... Coppi..... Notturno..... E tutti gli altri..... Grazie bollicina per il tuo post....

 

 

 

 

 

Paolo

Ritratto di DaiConan
Offline
Iscritto: 31/05/2011
Ahahahaah serviva alzare un

Ahahahaah serviva alzare un polverone per far rispondere un po' di gente di qua?!! Scusatemi ma mi vien da ridere.

Il fatto di chiamare una pizza Napoletana è per far capire lo "stile" di pizza che uno va a fare, è chiaro poi che la vera pizza napoletana verace nessuno sà come sia fatta e nessuno può dirlo.

Siete mai stati a mangiare in una pizzeria certificata in una zona diversa da Napoli? Bhè io si e più di una volta, avrò avuto sfortuna io ma di Napoletano ho trovato solo l'insegna del locale. Andate a fondo su queste cose...è lì che dovete combattere perchè questi locali sputtanano il nome della vostra città, e per di più lo fanno all'estero mettendo in cattiva luce l'Italia e la sua pizza.

Lasciate in pace i poveri casalinghi che per far capire agli altri lo stile di una pizza la chiamano Napoletana Verace non è una cosa così grave fidatevi.

Se siete così attaccati al nome e avete paura che la gente capisca pan per polenta ripeto: ANDATE AD ASSAGGIARE LE PIZZE NEI LOCALI CERTIFICATI e fate il cazziatone a loro.La maggior parte dei locali dove si mangiano pizze Napoletane non ha manco l'insegna fuori, ci sono panchine di legno e listini con 6 pizze, li puoi riconoscere forse dai quadri di Totò appesi e dagli zoccoli dei pizzaioli ma per capirlo ci devi entrare....ehehehehehehh.

Viva la pizza Napoletana! strutto e non strutto che sia

Ritratto di fermenti vivi
Offline
Iscritto: 27/03/2011
strutto

ammazza che discussione...quasi quasi mi ci ficco......certo che questo forum e utile a certa gente eh!!! prima lo si usa x rattaccare utenti,poi lo si abbandona sparando a zero... x poi tornare a scriverci x convenienza..... (complimenti)

 

ps: credo che alla fine ognuno e' libero di farsi la pizza a suo piacimento con e senza strutto,specie quando nn si e' "professionisti"

Ritratto di Aerodynamic
Offline
Iscritto: 03/03/2011
strutto

fermenti vivi ha scritto:

ammazza che discussione...quasi quasi mi ci ficco......certo che questo forum e utile a certa gente eh!!! prima lo si usa x rattaccare utenti,poi lo si abbandona sparando a zero... x poi tornare a scriverci x convenienza..... (complimenti)

 

ps: credo che alla fine ognuno e' libero di farsi la pizza a suo piacimento con e senza strutto,specie quando nn si e' "professionisti"

Come darle torto? Squadre di paladini, provenienti da altri lidi, giunti in "trasferta" per difendere il proprio cavaliere dalle grinfie del mostro Bollicina. 

Bollicina, concordo con lei quando dice che lo strutto è inutile. La particolarità della pizza napoletana è proprio quella di avere una pasta morbida e priva di gommosità grazie al sapiente utilizzo di acqua, sale, lievito e farina. Null'altro. D'altronde, persino un certo Ciro qualche anno fa qui sopra scriveva:

"Nella pizza napoletana l'olio è sprecato; al nord lo usano altrimenti non avranno mai una pizza morbida, la napoletana è morbida senza "trucchi". Non uso olio nell'impasto, la pizza napoletana è morbida e soffice senza utilizzo di grassi, forse questo è il motivo principale per cui è superiore alle altre."

"Con lo strutto a Napoli si fanno i casatielli. (...) non lo metterei nell'impasto per pizza."

 

Detto questo, ognuno è libero di metterci quello che vuole, e c'è modo e modo di non essere d'accordo. Il suo modo di porsi, nonostante il post contenesse alcune argomentazioni condivisibili, è deprecabile. 

Si consoli. Le persone che, non avendo tollerato il suo atteggiamento, hanno avviato "una crociata" di questo tipo nei suoi confronti, ma qualche tempo fa la pensavano diversamente sul suo conto:
Un appunto su Antonino Esposito: mi è capitato di osservare attentamente molte delle sue trasmissioni sul canale Alice. Se è vero che suggerisce di utilizzare strutto e uovo, è anche vero che quell'impasto è destinato ad una cottura nel forno elettrico. Infatti, durante il procedimento, non perde occasione per precisare questo "particolare" non da poco, affermando chiaramente che, per il forno a legna, l'impasto è fatto solo e soltanto con acqua, sale, lievito e farina.

 

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
x aerodynamic (o chicchessia.....)

 ognuno è libero di fare come meglio crede, strutto, burro, birra, olio di tuti i tipi....... ognuno fà come vuole, ma quando si parla di rispetto ècheccazzo.... questo no.... i napoletani della associazione pizza napoletana manco sanno com'è il disciplinare......

vedi in rete cosa scrive Ernesto Fico della verace..... 

e allora come dicevo precedentemente: il rispetto prima lo devi dare e solo dopo averlo dato lo puoi pretendere......

a differenza di lei io non concordo con bollicina riguardo lo strutto ed è assolutamente infondata l'idea che sia inutile, la invito a provare con altre persone lo stesso impasto prodotto da lei con e senza lo strutto, raccogliere la maggioranza delle risposte e stilare la classifica, io la risposta la conosco già.....

 

 

Paolo

Ritratto di DaiConan
Offline
Iscritto: 31/05/2011
Non sono entrato a difendere

Non sono entrato a difendere nessuno (non credo ce ne sia bisogno), non ce l'ho con Bollicina anzi, (che tra l'altro approffitto per ringraziare visti i suoi contributi e le sue prove), posso capire il suo stato d'animo, io sono certo che non saprò mai se la Verace prevede lo strutto o meno ma di questo me ne frego.

Però bisogna capire una cosa importante: bisogna dare la libertà alle persone di esprimere le proprie opinioni, Coppi ha detto la sua, basata su esperienze e conoscenze personali.Chi legge deve avere l'intelligenza di capire che si tratta di un'opinione di un'utente, come deve essere un'opinione quella che hai tu, Bollicina.

Lo ripeto all'infinito (e lo dico perchè sono innamorato della pizza e voglio che tutto ciò che gira intorno giri per il verso giusto): Concentrate le vostre forze per controllare ed eliminare chi usa il nome "Verace Napoletana" nei listini dei locali pubblici e serve pizze di mer-a!! quello è un problema grosso ENORME.

Io ci messo 5 anni ad apprezzare il Sushi, dopo 5 esperienze negativissime in locali che si spacciavano specializzati avevo perso la speranza ,pensavo che quel piatto non era per me, che i giapponesi mangiassero mer-a, poi ho trovato quello giusto e adesso ogni tanto ci vado, ne ho trovati altri poi ma se non ci fosse stato quello io avrei mollato tutto e tirato le somme.

Così potrebbe fare lo spagnolo che mangia la Verace STG per 3 volte in un locale certificato (per modo di dire). Cosa penserà della pizza Verace? Combattete su questo!

Ritratto di coppi
Offline
Iscritto: 07/12/2010
Ebbene si Io sono uno di

Ebbene si
Io sono uno di quelli che bollicina (in altri forum maruzzella se non ricordo male) la seguiva da tempo...

E' stata pioneristica nel parlare di mako e di altre cose che noi comuni mortali non sapevamo nemmeno cisa fosse, quindi, diamo a cesare quel e' di cesare.... E quindi, complimenti a bollicina x essere stata avanti (anche se forse solo x motovi di eta non perche' sia una lumonare della pizza... Ma solo perche' anagraficamente, pizzava quando molti di noi la pizza non sapevano neppure cosa fosse), quindi, complimenti!

Pero', passatemi l'esempio calcistico, una volta cera pele'... Oggi ci sono altri, con altre tecniche ed altre idee... Nessuno critica pele' e pele' non critica i nuovi... Idem, x bollicina....
Ma come si permette questa caduta di stile?
Lei che era il guru intoccabile, ora, x una cosa futile che si poteva discutere serenissimamente, ha il 90% dei pareri contrari...

Mahhhhh...

Detto questo, cara bollicina, tu hai catechizzato a tuo modo, con le tue idee, poi, ci si e' accorti, vedi anche il post di neaples sulla storia, che lo strutto era stra usato... E quindi mi chiedo... A quale tradizione ti riferisci tu?

Il tuo status di guru, e' decaduto in modo infame x il modo che hai di porti, NON PER QUELLO CHE DICI....

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
...

coppi ha scritto:

ha il 90% dei pareri contrari... Mahhhhh... Detto questo, cara bollicina, tu hai catechizzato a tuo modo, con le tue idee, poi, ci si e' accorti, vedi anche il post di neaples sulla storia, che lo strutto era stra usato... E quindi mi chiedo... A quale tradizione ti riferisci tu? I

 

Attenzione, il 90 % dei pareri contrari ? Dici ?

Provengono da lontane steppe gloriosi cavalieri che hanno fatto cerchio e risposto in massa in questo thread per poi tornare nei loro lidi...

Bollicina, è fatta cosi,, certo poteva usare modi più carini ma quello che dice è sacrosanto...

la pizza è violentata da anni...egiziani, americani, pakistani...pizze cotte a 200 gradi, con uova, ananas, lievitazioni di 2 ore....insomma lei è napoletana e difende la sua pizza verace napoletana....e non fa bene ma benone.

 

 

Ritratto di neaples79
Offline
Iscritto: 26/02/2011
Ancora!!!

Arathom ha scritto:

coppi ha scritto:

ha il 90% dei pareri contrari... Mahhhhh... Detto questo, cara bollicina, tu hai catechizzato a tuo modo, con le tue idee, poi, ci si e' accorti, vedi anche il post di neaples sulla storia, che lo strutto era stra usato... E quindi mi chiedo... A quale tradizione ti riferisci tu? I

 

Attenzione, il 90 % dei pareri contrari ? Dici ?

Provengono da lontane steppe gloriosi cavalieri che hanno fatto cerchio e risposto in massa in questo thread per poi tornare nei loro lidi...

Bollicina, è fatta cosi,, certo poteva usare modi più carini ma quello che dice è sacrosanto...

la pizza è violentata da anni...egiziani, americani, pakistani...pizze cotte a 200 gradi, con uova, ananas, lievitazioni di 2 ore....insomma lei è napoletana e difende la sua pizza verace napoletana....e non fa bene ma benone.

 

 

Ciccio mica solo la signora è napoletana, lo sono anch'io e ribadisco che in certe percentuali in molti usano materia grassa che sia olio o strutto, e mica questo implica una pecca nella suddetta pizza NAPOLETANA, che poi per questo non si possa più definire verace a me non me ne frega una mazza!!!!

Le suddette pizzerie citate fanno ottime pizze, ma non sono gli unici a saperla fare, e poi pongo una domanda avete mai provato a prendere una pizza nei posti citati e non mangiarla al tavolo ma messa in un cartone e portata a casa?????

L'effetto gomma è garantito!!!!

Fai la stessa cosa in costiera dove diciamo che l'uso di grassi è più diffuso e poi vedrai!!!

Ritratto di kaiser_1297710293
Offline
Iscritto: 08/03/2010
 Ciao bollicina vorrei

 Ciao bollicina vorrei chiedere a che disciplinare ti riferisci? Quello di una associazione o quello del ministero ? Perchè come sempre nel campo dei pizzaioli c'è un sacco di confusione e riuscite a litigare anche se la pizza è di napoli sud, est o ovest :-((((  secondo molti studi la pizza è nata intorno al diciasettesimo secolo nelle zone partenopee da grani misti e derivati da cultivar "Rieti" (220 w) e non credo utilizzassero olio extra vergine ma più probabilmente strutto..... Ma poi checcifrega Lol ogni ricetta è giusta se piace e fa bene :-)))) 

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
 Un saluto a Bollicina che

Un saluto a Bollicina che non leggevo da anni, il tuo post è condivisibile, posso capirlo, ma i modi non sono il massimo, modi che però anche in alcune risposte sono deprecabili. 

Sono d'accordo la Verace è senza grassi, ognuno è libero di infilarci dentro cosa vuole, ci mancherebbe ma non chiamiamola verace in quel caso...son d'accordo.

A me del disciplinare frega poco o niente, tutte le migliori pizzerie di Napoli non usano grassi, da Cirso Salvo a da Michele a Sorbillo a Dimatteo...se noi prendiamo come riferimento per la verace queste pizzerie, lo strutto olio burro o uova nell'impasto non ci vanno. Si può chiamare pizza alla napoletana...che poi fino a qualche anno fa la corsa verso la verace non c'era...ora è in bocca a tutti..l'associazione Verace pizza napoletana ha lavorato bene negli ultimi anni

ciao

Ritratto di napoli72
Offline
Iscritto: 09/03/2010
Siamo davvero certi che si tratti di bollicina ?

Per chi la conosce....il suo intervento mi sembra sopra le righe.... Poi ognuno la pizza la puo' fare come vuole...attenti pero' a chiamarla verace....altrimenti tutti zitti quando lo faranno anche la Buitoni e la Findus....

www.laverace.com

Il Forum sulla verace pizza napoletana

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
il disciplinare pubblicato sulla gazzetta ufficiale.....

 prevede l'utilizzo di olio EVO

a quì si chiude il tutto...

 

 

Paolo

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
dove?

paolour ha scritto:

 prevede l'utilizzo di olio EVO

a quì si chiude il tutto...

 

 

Paolo

 

Paolo mi son perso qualcosa..

io non leggo che è consentito l'olio evo nell'impasto, se mi sbaglio mi linki il documento? grazie

 

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
dove?

paolour ha scritto:

 prevede l'utilizzo di olio EVO

a quì si chiude il tutto...

 

 

Paolo

 

Paolo mi son perso qualcosa..

io non leggo che è consentito l'olio evo nell'impasto, se mi sbaglio mi linki il documento? grazie

 

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
certo eccolo

 http://gazzette.comune.jesi.an.it/2004/120/9.htm

 

Art. 2.
Ingredienti

Le materie prime di base caratterizzanti la «Pizza Napoletana»
sono farina di grano tenero tipo «00» con l'eventuale aggiunta di
farina tipo «0», lievito di birra, acqua naturale potabile, pomodori
pelati e/o pomodorini freschi, sale marino o sale da cucina, olio
d'oliva extravergine.

Agli ingredienti base devono essere aggiunti, per la «Pizza
Napoletana Marinara», l'aglio e l'origano; per la «Pizza Napoletana
Margherita Extra», mozzarella di bufala campana DOP, basilico fresco
e pomodoro fresco; per la «Pizza Napoletana Margherita», la
mozzarella STG o fior di latte Appennino meridionale e basilico
fresco.

 

 

Paolo

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
???

 

 

 

 

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
???

paolour ha scritto:

 http://gazzette.comune.jesi.an.it/2004/120/9.htm

 

 

Art. 2.
Ingredienti

Le materie prime di base caratterizzanti la «Pizza Napoletana»
sono farina di grano tenero tipo «00» con l'eventuale aggiunta di
farina tipo «0», lievito di birra, acqua naturale potabile, pomodori
pelati e/o pomodorini freschi, sale marino o sale da cucina, olio
d'oliva extravergine.

Agli ingredienti base devono essere aggiunti, per la «Pizza
Napoletana Marinara», l'aglio e l'origano; per la «Pizza Napoletana
Margherita Extra», mozzarella di bufala campana DOP, basilico fresco
e pomodoro fresco; per la «Pizza Napoletana Margherita», la
mozzarella STG o fior di latte Appennino meridionale e basilico
fresco.

 

 

Paolo

 

Continuo a non capire Paolo il tuo intervento...

..e qui si chiude tutto..??

L'olio evo viene considerato ingrediente da condimento, da mettere sulla pizza, no da inserire durante la fase di lavorazione dell'impasto, mi sembra molto chiaro, se intendevi altro non so

 

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
tu la interpreti così

Un'altro legge che negli ingredienti della stg è ammesso l'olio

 

 

 

 

 

Paolo

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
tu la interpreti così

Un'altro legge che negli ingredienti della stg è ammesso l'olio

 

 

 

 

 

Paolo

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
tu la interpreti così

Un'altro legge che negli ingredienti della stg è ammesso l'olio

 

 

 

 

 

Paolo

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
tu la interpreti così

Un'altro legge che negli ingredienti della stg è ammesso l'olio

 

 

 

 

 

Paolo

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
tu la interpreti così

Un'altro legge che negli ingredienti della stg è ammesso l'olio

 

 

 

 

 

Paolo

Ritratto di paolour
Offline
Iscritto: 09/03/2010
tu la interpreti così

Un'altro legge che negli ingredienti della stg è ammesso l'olio

 

 

 

 

 

Paolo

a76
Ritratto di a76
Offline
Iscritto: 09/05/2011
io ragazzi in queste

io ragazzi in queste discussioni nn voglio intervenire perche' nn ho la competenza per dire la mia...e quindi me ne sto zitto.

cmq ho fatto leggere la circolare-o meglio l'articolo che ha postato ora paolo- a delle persone e tutti l'hanno interpretata nel senso che ha detto paolo...

ciao

 

ale

 

Ritratto di napoli72
Offline
Iscritto: 09/03/2010
Ok. Trovatemi una pizzeria a Napoli che metta olio nell'impasto.

Forza stupitemi....

www.laverace.com

Il Forum sulla verace pizza napoletana

Ritratto di Arathom
Offline
Iscritto: 08/03/2010
Non voglio polemizzare..

 Io non voglio polemizzare con nessuno, ma è chiarissimo che l'olio viene indicato come condimento, è talmente chiaro....secondo il vostro ragionamento anche il pomodoro pelato è concesso da utilizzare nell'impasto.

Passi lo strutto che forse qualche pizzeria a Napoli userà...nessuna di quelle famose, ma l'olio proprio no...

Ritratto di fermenti vivi
Offline
Iscritto: 27/03/2011
concordo

al di la' della discussione!! senza fare polemica, cmq a me sembra chiaro che l'olio risulta come condimento,altrimenti stando alla seguenza che dice palour si dovrebbe mettere anche il pelato nell'impasto no? booh a me sembra chiaro, se mi sbaglio mi sa che dovro' tornare a scuola ihihihihih!!!!!

a76
Ritratto di a76
Offline
Iscritto: 09/05/2011
no ragazzi non e' cosi'

no ragazzi non e' cosi' scontato.....non sembra un condimento l 'olio e ti dico il perche',sempre secondo la mia opinione,logico...

elencando gli ingredienti della pizza mette prima il pomodoro poi il sale poi l'olio.quindi anche il sale e' inteso come condimento?!?!?

riporto la frase pari pari

Le materie prime di base caratterizzanti la «Pizza Napoletana»
sono farina di grano tenero tipo «00» con l'eventuale aggiunta di
farina tipo «0», lievito di birra, acqua naturale potabile, pomodori
pelati e/o pomodorini freschi, sale marino o sale da cucina, olio
d'oliva extravergine.

e' molto interpretabile secondo me come frase....se vogliamo e' scritta con i piedi??!?

ciao

 

ale

 

Ritratto di simone75
Offline
Iscritto: 09/03/2010
Indipendentemente dai modi

Indipendentemente dai modi che ha avuto bollicina nell'aprire questa discussione, gli dò ragione quando dice che il segreto della pizza non è nello strutto o altri grassi che vengono messi regolarmente nell'impasto.
Secondo il mio modesto parere questi sono espedienti o scorciatoie o chiamatele come vi pare, per avere una pizza morbida, un impasto estensibile, e una lunga conservabilità.
Tutto questo si può ottenere anche senza, solo con acqua, farina, lievito e sale...basta conoscere realmente i processi che avvengono all'interno dell'impasto. Il punto pasta (come dice Bollicina) è essenziale per avere questi risultati e quindi anche un impasto estensibile; la buona maturazione della pasta ha anche lo scopo, oltre alla digeribilità, di aumentare il tempo di conservazione della pizza e quindi limitare l'effetto gomma.
Io non uso grassi e secondo me non ce ne bisogno, e come dice Ciro, sono sprecati.
Però questa è una mia opinione detta educatamente e nel rispetto del lavoro degli altri.
Se vi capita passare a Vetralla in provincia di Viterbo, andate ad assaggiare la pizza del "Il Babà". Ho visto fare anche l'impasto della Verace e realmente non mette grassi nell'impasto eppure le sue pizze sono un qualcosa di divino.
Poi che a Napoli si usi lo strutto, io non lo sò e non mi interessa a me piacciono tutti i tipi di pizza e le ho provate a fare in tutti i modi...con olio, strutt, latte ecc..però alla fine sono sempre tornato alla ricetta classica.

Un saluto

a76
Ritratto di a76
Offline
Iscritto: 09/05/2011
simone ciao sei tornato

simone ciao sei tornato finalmente...

tt ok?

ale

 

Pagine